Corso Bologna 7-8 marzo

giovedì 3 maggio 2012

L'Amatriciana dello Ziopiero

...disceeee: "mammo pure amatrisciana è tua??? Nun penzi de sta a esaggerà???"

Vabbe', nessun è legittimo proprietario di un piatto, questo lo sappiamo tutti, però se uno esegue un piatto e ritiene di averlo fatto bene, allora è un piacere condividere l'epserineza con gli altri, magari poi ci si confronta e si migliora ulteriormente!

Vabbe', allora dimmempo' come hai fatto staamatrisciana...

Allora, prima di tutto gli ingredienti:

Bucatini (rigorosamente bucatini, ma pure se la fate con le penne rigate va bene!)
Guanciale (50 gr a persona)
Salsa di pomodoro (fatta in casa sarebbe meglio) o anche del pomodoro fresco sbollentato e pelato
Pecorino romano 
Peperoncino

Potrebbe bastare, non andrei oltre, altrimenti droghiamo un piatto che deve rimanere semplice, puro.

In un padellone antiaderente mettete il guanciale tagliato a dadini e un pezzetto di peperoncino a persona. Fiamma moderata fino a quando il grasso inizia a sciogliersi e a soffriggere il guanciale stesso; mi raccomando, niente olio! Capito? Nun ce provate nemmeno!!! La parte grassa rilasciata dal guanciale basta e avanza.

Girate i dadini fino a quando questi diventano belli rosolati, croccanti; qui si misura la vostra capacità: non devono essere né bruciacchiati, né moscetti; croccanti tipo mini crostini, capito??? Bene!

Ora togliete sti dadini e metteteli in un piatto al caldo (anche nel forno tiepido) e copriteli.
Ah, il peperoncino buttatelo pure.

Nella stessa padella mettete la salsa di pomodoro e iniziate la cottura del sugo.

Se c'è la buccia ai pomodori, eliminatela. ;)

Quando il sugo è pronto (siete food blogger, che ve lo devo dire io quand'è pronto? No!!! Lo sapete da soli!), spegnete e iniziate a spolverarci dentro un po' di pecorino, girando per bene. Non aggiungete altro pecorino fino a quando quello precedente non si sarà amalgamato e sciolto, dando al sugo un colore rosso ancor più vivo!!!

Quanto pecorino ci va? Quanto volete voi! dovete sentire il sugo, vederlo, capirlo. Non esistono dosi, ma sapienti equilibri dettati da voi.

Spegnete e rimettete dentro i dadini di guaciale.

I bucatini vanno scolati ovviamente al dente e fatti poi saltare nella stessa padella dove c'è il sugo.

Chevedevodi' ancora...??

Ah, si! Sopra ai bucatini messi nel piatto spolverateci un altro po' di pecorino, oltre a far coreografia da anche l'ultimo tocco di sapore!!!


(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Contenti???

....lo so, la volete assaggiare....Forse se ingrandite la foto riuscite anche a gustarla.... ;)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Provatela, davvero! :)))

... ... ... ... ... 

Veniamo adesso alle fatidiche foto del giorno....

Immaginatevi un pomeriggio di primavera...
Immaginatevi di stare in mezzo ad un prato...
Immaginatevi quel profumo che si respira prima del tramonto...
Immaginatevi una leggera brezzolina che vi soffia sul viso...

Ora aprite gli occhi...e trovate davanti a voi tanta canneggiola....

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Queste foto non erano programmate; le ho scattate mentre ero in attesa degli aerei che atterravano, ricordate?

... ... ... ... ... 

 
OK, OK, Zipie'! Ora tu ci hai detto dell'amatriciana, ci hai detto delle cannule (che seconno me te sei fumato!), ci hai ricordato degli aerei....ma non ti sembra che tu ci debba dire qualche altra cosa....????

E mica puoi fare così!!!

Prima ci metti un banner "civetta" misterioso, poi ci lasci per una settimana senza dirci nulla...dai, ci vuoi raccontare....?




....ehmmm, ma siete davvero così curiosi...?

Effettivamente a Stefania e me è venuta un'idea per voi che stiamo cercando di concretizzare in questi giorni...

Ma secondo voi di cosa si tratta?

Volete qualche idizio....?

Lo troverete qui:
  1. Si fa ma non si dice
  2. Si copia ma non si bara
  3. Si mangia e poi si beve
yyyuuuhhhhuuuuu


Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:



22 commenti:

  1. l'amatriciana è un piatto molto controverso!!!
    io nn so ancora bene come va fatta!!
    sarà la tua la ricetta originale?!!
    baci

    RispondiElimina
  2. Sulla matriciana non mi pronuncio nemmeno con le cannonate perchè non è un piatto della mia tradizione, di certo posso dire che oggettivamente il buon senso che usi, dandone una versione lineare e precisa si avvicina maggiormente all'idea che ho io di cucina popolare non indugiando su trucchi o passaggi astrusi per rivendicare una originalità che non c'è se non nella semplicità appunto e nella "mano" che sa dare il giusto equilibrio. Ne faccio tesoro di questo piatto...insieme con le foto che sai apprezzo...mentre per il contest non dico nulla che magari sparo un caxxata....una cassata che avevi capito! :P ahahahahaha

    RispondiElimina
  3. Non resisto....
    Si fa ma non si dice --> La carità;
    Si copia ma non si bara --> Compito in classe;
    Si mangia e poi si beve --> Un dolce scongelato;

    Ci sono....è un post su Montersino o che in qualche modo lo riguarda!!! :P ahahahahha

    RispondiElimina
  4. penso che hai eseguito un piatto tipico della cucina italiana in modo eccellente,sono alla ricerca di ricette semplici e genuine come questa....complimenti seguirò per filo e per segno le tue indicazioni,buona giornata!!!

    RispondiElimina
  5. Aaahhhh! Qui non mi posso esimere dal commentare, viste le origini amatriciane di mio marito! La tua esecuzione è fedelissima a quella che ho visto fare per tanti anni a mio suocero, che ora è in cielo. Anche lui metteva il pecorino direttamente nel sugo e girava! Ti posso dire che di peperoncino non ne ho mai visto e che la padella era rigorosamente di ferro (a trovalla 'na padella de fero!!). Ricordo bene con quanta pazienza preparava il pomodoro: apriva la scatola dei pelati La Torrente, prendeva soltanto il pomodoro e lo sfilettava con le mani... devo dirti che non ha mai usato i bucatini, ma solo spaghetti o penne rigate, ma io sono d'accordo con te: anche per me i bucatini non si battono... e il risucchio ce sta proprio bene!! Grazie per avermi fatto ripensare a quel sapore meraviglioso, indimenticabile, a cui non pensavo da un pò! Un grande bacio Barbara G

    RispondiElimina
  6. L'amatriciana è uno schianto di piatto! Io, più o meno, la faccio così, solo che....non sono d'accordo sulla necessità di croccantezza dei dadini di guanciale che preferisco un pochino più morbidi rispetto, forse, alla descrizione che ne fai tu. Buona giornata. Giulietta

    RispondiElimina
  7. a me me lo devi dì quando il sugo è pronto...mica semo tutti foodblogger :)

    RispondiElimina
  8. Bellissimo!!!
    Sul resto non ci provo nemmeno, i neuroni sono ancora colpiti dagli antibiotici...

    RispondiElimina
  9. Bona 'sta pasta!!!!!!!!.....ma non li azzecco mai gli indovinelli...aspetto ancora un pò!

    RispondiElimina
  10. No ma è cattiveria...a quest'ora è una tentazione troppo forte!!! bravissimooooooooooo
    p.s. sul resto: no comment!!

    RispondiElimina
  11. Grazie per averci lasciato questo "simpatico" rompicapo e gli "illuminanti"indizi....a quando la soluzione?Per quanto riguarda l'amatriciana,l'idea di unire il pecorino direttamente al sugo te la copio subito!!!!
    A proposito.....adoro le tue foto!!!!!

    RispondiElimina
  12. l'amatriciana..che fino a qualche anno fa nn volevo mangaire nemmeno sotto tortura..adesso cosa darei per averla qui! provo a rifarla a F. nel mio giorno in cui mi è permesso il glutine..lo so è il colmo una Garofalo che nn può mangiare pasta..uffiii (vabbè è solo per un pochino..). per il resto ho i neuroni annebbiati..però son curiosissima!!

    RispondiElimina
  13. amatriciana esemplare, non c'è niente da dire.
    e anch'io la mangio con i bucatini, anche senza glutine.

    insieme alla carbonara è una delle mie paste preferite.

    sul mistero attendo ansiosamente. anche se, essendo tuo e di stefania, sarà qualcosa di pasticceria difficilissimo in cui c'entra montersino, e nel quale non sarò in grado di dire pio.

    contest su chantilly e tiramisu?

    RispondiElimina
  14. mamma mia...mi viene l'acquolina a guardare le foto dei bucatini..! SBAVO!
    per il rompicapo..non ne azzecco uno neanche col neurone attivo..figuriamoci ora che sono fusa pure per ricordare come mi chiamo! però sono proprio curiosa!!!

    Quanto alle foto delle canne al vento..ho provato a sperimentare l'effetto bokeh...fiiicooo ma sono ancora troppo scarsa!

    RispondiElimina
  15. Un bucatino fatto a regola d'arte direi!!! Si fa ma non si dice non ti posso dire cosa mi è venuto in mente....poi si copia ma non si bara sarà una ricetta? si mangia e poi si beve la granita?? ok mi sa che le cannucciole lì me le son fumate anche io :D bacioni

    RispondiElimina
  16. @i5mondi: Non esistono ricette originali. Esistono ricette da provare e confrontare. Tu prova questo ;)

    @Gamby: Sai che spesso mi piace tornare alla semplicità dei piatti e alla loro tradizione…
    Poi però torno pazzariello come sempre! :D :D :D
    P.S. sei un genio! ahahaahah

    @Marco e Barbara: Fatemi sapere, poi! :)

    @Barbara G: …ti confesso una cosa: il pecorino aggiunto alla salsa è stato un gesto fatto a sensazione, che non conoscevo. Poi ho visto che qualche ricetta fidata riportava lo stesso procedimento! :)
    P.S. se tu mi avessi visto come toglievo le pelli dai pomodori mentre cuocevano…sembravo giocare all’allagrego chirurgo!!! :D :D

    @Giulietta: Anche io prima li facevo morbidi, ma questa volta li ho fatti croccanti e…ti dirò: hanno il loro perché! :)))

    @Andrea: …e te quannochevaingiro pe curiosità romane fammenfischio! ;)

    @Araba: Neuroni?!?!?! Ekkesso’? :D :D :D

    @franci e vale: dai, che ormai manca poco! ;)

    @Olga: Il bello è che blogger per un motivo a me ignoto il tuo commento lo riporta le 4 di mattina!! :D :D :D

    @Lilla: Grazieeeee!!! :))))))

    @Cleare: Dai, che tra poco avrai anche tu la soluzione!!!

    @La Gaia: acqua acqua… Però già so che sarai della partita! ;)

    @emi78: Bel rompicapo, vero? Pensa che neanche Stefania che sa tutto l’aveva indovinato!!! :D :D :D

    @Pellegrine: …che me fai fa’ ntiro? :D :D :D

    RispondiElimina
  17. Ciao, sono capitata x caso nel tuo blog, volevo farti i complimenti per le ricette, mi sa che ti copierò qualcosina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Anna. Copia pure e fammi sapere se poi ti son piaciute!
      :))

      Elimina
  18. miiii che bella la tua amatriciana!!! Ci credi se ti dico che non l'ho mai fatta? Credici perchè è vero!!!
    le foto del canneto. stupende! Un giorno domi spiegherai che obiettivo hai usato, che impostazioni... :)
    Quanto all'idea tua e di Stefania proprio non saprei.. io so solo che le vostre idee messe insieme mi fanno pauraaaaaa! :D

    Baci buon w-e

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo, ci credo!
      Quando vorrai, proverò a spiegarti quella foto. ;)

      p.s. le idee di una sicula e di un romano sono sempre pericolose!!!

      :D :D :D

      Elimina
  19. Quindi togli il guanciale e lo aggiungi dopo aver messo anche il pecorino nel sugo ... bellissima alternativa, la prossima volta provo. A noi i bucatini a'matriciana piacciono un sacco. ;) Grazie zio, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente!
      Il pecorino messo prima nel sugo è una vera chicca! ;)

      BaSci

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails